Tag Archivio per: trekking

TAMBURA DA CAMPOCATINO – dom 16 giugno

Percorso fa i più suggestivi delle Apuane,  con panorami spettacolari su l’alpeggio di Campocatino, la Roccandagia, la cresta del Tambura (1.895), il Cavallo e il Pisanino.

Itinerario: da Campocatino attraverseremo la Carcaraia incrociando il sentiero dei Meno Mille fino a raggiungere il Passo della Focolaccia, dove inizia la splendida cresta del Tambura. Discesa lungo la  famosa Via Vandelli, strada costruita nel 1700 per unire Modena a Massa.
Il percorso è molto impegnativo per il dislivello e la lunghezza dell’itinerario. Sono presenti brevi tratti attrezzati. E’ adatto SOLAMENTE a escursionisti allenati e abituati ai percorsi in cresta.

Km 15 – D+ 1100 m – Tempo 7 ore – Difficoltà EE – Pranzo a sacco.
Ritrovo: Campocatino ore 10

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione, 1,5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

L’escursione sarà effettuata con n. minimo 8 persone. L’itinerario potrà essere modificato a giudizio della Guida in base alle condizioni meteo.
Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp Cinzia 335 7515694

M. FIOCCA E FATONERO – dom 9 giugno

Il Fatonero è un bosco di faggi dal nome misterioso sulle pendici del M. Fiocca, secondo le leggende abitato da spiriti, folletti e dal famigerato Linchetto. Si tratta di storie collegate ai riti dei Liguri Apuani e al loro culto degli alberi e degli spiriti tutelari delle foreste, su cui si sono sovrapposti miti latini e germanici.

Saliremo da Arni con un ripido sentiero per poi dirigerci poi al Passo Fiocca. Da qui raggiungeremo la vetta del Fiocca e il Passo Sella, superando un breve salto roccioso attrezzato. Ritorno ad Arni lungo la marmifera

Itinerario: da Arni il sentiero parte subito in ripida salita fino a Malpasso, il terreno è impervio e occorre passo fermo e buon allenamento. Dopo aver attraversato il bosco del Fatonero si procede verso la Foce Contapecore e passo Fiocca. Raggiunta la vetta del Fiocca si scende al Passo Sella e si torna ad Arni con itinerario ad anello.
Per il dislivello e la presenza di tratti esposti e rocciosi il percorso richiede buona forma fisica, piede fermo ed esperienza del terreno apuano.

 

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, maglione, 1,5 lt di acqua, snack e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Km 12 – D+ 950 m – Tempo 6 ore circa – Difficoltà EE – Pranzo a sacco

Ritrovo ore 9,00 ad Arni.
N. min 10 – n. max 15 partecipanti.
L’itinerario potrà essere modificato in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.

Info whatsapp cinzia 3357515694

FIOCCA E FATONERO – dom 5 maggio

Il Fatonero è un bosco di faggi dal nome misterioso sulle pendici del M. Fiocca, secondo le leggende abitato da spiriti, folletti e dal famigerato Linchetto. Si tratta di storie collegate ai riti dei Liguri Apuani e al loro culto degli alberi e degli spiriti tutelari delle foreste, su cui si sono sovrapposti miti latini e germanici.

Saliremo da Arni con un ripido sentiero per poi dirigerci poi al Passo Fiocca. Da qui raggiungeremo la vetta del Fiocca e il Passo Sella, superando un breve salto roccioso attrezzato. Ritorno ad Arni lungo la marmifera

Km 11 – D+ 1000 m – Tempo 6 ore circa – Difficoltà EE – Pranzo a sacco

Per il dislivello e la presenza di tratti esposti e rocciosi il percorso richiede buona forma fisica, piede fermo ed esperienza del terreno apuano.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, maglione, 1,5 lt di acqua, snack e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Partenza Arni ore 10.00
Partecipanti: min 10 – max 15
Info whatsapp 3357515694

TRAVERSATA DELLE APUANE 3 GIORNI – 21/23 Giugno

TRAVERSATA DELLE APUANE IN 3 GIORNI
21 – 23 Giugno 2024

Dopo aver esplorato le Apuane in ogni possibile itinerario che raggiunge le principali cime, almeno una volta la Traversata va fatta!

Percorreremo tutta la catena da Nord a Sud, con un itinerario di 3 giorni, durante i giorni più lunghi dell’anno.
L’itinerario è impegnativo, cammineremo 15-22 km al giorno con 1500-2000 m di dislivello. L’ambiente che attraversiamo è spettacolare.

Viaggeremo leggeri con il minor peso possibile nello zaino. Non è un itinerario da fare “di corsa”, ma richiede preparazione e resistenza fisica e mentale. La fatica sarà ripagata dall’ambiente spettacolare, e sarà soprattutto l’occasione per trascorrere qualche giorno insieme.
Pernottamenti, cene e colazioni in rifugio.

ITINERARIO
1. Campocecina (1318 m) – Rifugio Nello Conti (1442 m)
17 km D+ 1.560m D- 1.400m

2. Rifugio Nello Conti (1442 m) – Alpe di Puntato (1.000 m)
20 km D+ 1.400m D- 1.750m

3. Alpe di Puntato (1.000 m) – Casoli (450 m)
20 km D+ 1.400 m D- 1.750 m

KM TOTALI: 57
DISLIVELLO: +4.360 m – 4.900 m
PARTENZA: Campocecina, 21 Giugno ore 9.00
ARRIVO: Casoli, 23 Giugno ore 17.00
TRASPORTI – Navetta da Casoli (ore 7,30) a Campocecina, dove inizia la traversata.
PASTI E PERNOTTAMENTI – Pernottamento, cena e colazione in Rifugi. Pranzo a sacco (possiamo comprarlo anche nei rifugi). Snacks, barrette energetiche e altri spuntini al sacco.
DIFFICOLTÀ ITINERARIO EE– Itinerario Escursionistico per Esperti
COSA VI OCCORRE – Scarpe da trekking, abbigliamento traspirante a strati adatto alla stagione, calzini di ricambio, maglette di ricambio, occhiali da sole, zaino 30 L, coprizaino, giacca antivento/pioggia, cappello, maglione caldo fleece, pila frontale, saccolenzuolo, ciabatte da rifugio, piccolo asciugamano, bastoncini da trekking. 2 litri di acqua.

COSTO: 150 euro
COSTO NAVETTA: 25 euro circa
PERNOTTAMENTI E PASTI: 55 euro a notte mezza pensione da pagare alla struttura. Non sono comprese bevande e extra.

ANELLO DEL M. CROCE – dom 21 gennaio 2024

Il M. Croce si trova nel cuore delle Alpi Apuane, con splendida vista sul gruppo delle Panie e cime circostanti.
Il nostro itinerario raggiunge la vetta con sentiero fuori traccia che sale la cresta ovest, con facili passaggi su roccia. Dopo aver raggiunto la vetta percorreremo l’anello completo del Croce, con percorso in gran parte in bosco.

Itinerario: dal parcheggio sopra Stazzema e percorrendo facili mulattiere raggiungeremo la Foce delle Porchette e quindi il M. Croce. Lungo il percorso è presente un breve tratto roccioso, facilmente superabile, ritorno con itinerario ad anello. E’ richiesta abitudine alla camminata in salita su percorsi fuori traccia.

 Km 15 – D+ 850 – Tempo 6 ore circa – Difficoltà EE – Pranzo al sacco.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, maglione, 1.5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, guanti, pila frontale, bastoncini da trekking.

Ritrovo: Seravezza ore 9,00.
Partecipanti: min 8 – max 12

L’itinerario può variare a giudizio della guida a secondo delle condizioni meteo.

Info e Prenotazioni: Whatsapp 335 7515694

PRATOFIORITO DA S. CASSIANO – dom 28 gennaio 2024

PRATOFIORITO DA SAN CASSIANO

Pratofiorito è un luogo fuori dal tempo, situato vicino all’Orrido di Botri e le vette dell’Appennino tosco emiliano. Nel mese di maggio si copre di narcisi, in inverno dai prati sommitali si ammirano le Apuane e i paesi della Lucchesia. La leggenda narra che nelle notti di tempesta le streghe volino da qui verso Lucca in turbini di vento. Noi speriamo invece in una giornata assolata!

Itinerario: da San Cassiano percorreremo la cresta est fino alla vetta, ritorno con itinerario ad anello.

Km 12 – D+ 750 m – ore 5 – Difficoltà E – Pranzo a sacco

Cosa vi occorre: scarpe da trail o montagna, vestiti a strati adatti alla stagione, 1,5 litro di acqua, snacks e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, guanti, bastoncini da trekking.

Ritrovo ore 10.00 a San Cassiano
N. Partecipanti: min 8 – max 12
L’itinerario può essere modificato in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.
Il dislivello notevole concentrato nella prima parte dell’itinerario richiede allenamento alla salita.

Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp  3357515694

SENTIERO N.3 – DA PIETRASANTA A SANT’ANNA – sab 13 gennaio 2024

Escursione invernale che partendo dalla piazza di Pietrasanta sale a S. Anna di Stazzema,  percorrendo mulattiere e il sentiero n. 3. L’itinerario sale da Pietrasanta attraversando uliveti, boschi e il paese di Capriglia. Raggiungeremo casa Zuffone, magnifico punto panoramico verso la costa.

Ritrovo: ore 9.30 a Pietrasanta (LU)
Km 15 – Dislivello+ 1.000 m – Tempo 6-7 ore – Difficoltà Escursionistica (E) – Pranzo a sacco

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione tipo “pile”, 1,5 lt di acqua, snack secondo necessità, giacca a vento/impermeabile, zaino, guanti, cappello, bastoncini da trekking utili.

Partecipanti: min 8 – n. max 12
L’itinerario potrà variare in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.
Info Whatsapp Cinzia 3357515694

 

 

— 96 ORE SARDE — 25/28 aprile 2024

WEEK END TREKKING IN SARDEGNA 

La Sardegna è una terra meravigliosa.
E’ un territorio perfetto per il trekking, con canyon, codule, sentieri, montagne selvagge, profumi mediterranei, mare, spiagge, cucina locale.

Saranno 4 giorni intensi in un territorio straordinario, su itinerari poco frequentati.  Alloggeremo a Cala Gonone, ottimo punto di partenza per le nostre escursioni. Nel paese sono disponibili diversi tipi di alloggi, ristoranti, bar e spiaggia.

4 ESCURSIONI IN PROGRAMMA:
• Anello di Cala Luna
• Cengia S’Istrada Longa
• Cala Goloritzè e Punta Salinas
• Canyon del Gorroppu o escursione nel Supramonte


QUANDO:
25-28 Aprile 2024
Partenza mercoledì 24 aprile sera con il traghetto notturno da Livorno, arrivo alle 8.00 a Olbia.
Ritorno domenica 28 aprile  sera in traghetto da Olbia, Arrivo a Livorno ore 7,45 circa.


INFO:

Spostamenti: traghetto da Livorno A/R, auto propria per gli spostamenti in Sardegna.

Alloggio: B&B a Cala Gonone, in camere matrimoniali o camera da 4. Per altre sistemazioni potrete prenotare autonomamente, nel paese sono disponibili appartamenti, hotel, camping.
Pranzo: al sacco.
Cena:
in ristoranti locali.
Cosa occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adeguati alla stagione, zaino, giacca a vento impermeabile, 2 litri di acqua per le escursioni, costume da bagno, bastoncini trekking.

Numero di partecipanti: min 8-max 15

Importante: la Sardegna è un territorio in gran parte selvaggio, con tratti di sentiero rocciosi e poco evidenti. Gli itinerari potranno subire variazioni in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida, per garantire la sicurezza del gruppo.

 

Info: Cinzia 335 7515694

SENTIERO ALTA VERSILIA – sabato 9 dicembre

S.A.V. – TRAVERSATA DA TERRINCA A SERAVEZZA
Itinerario a mezza costa con molti chilometri e dislivello ben distribuito, adatto al periodo invernale. Il Sentiero Alto Versilia collega i paesi dell’Alta Versilia con bellissime mulattiere che attraversano boschi di castagni, vallate e torrenti. Noi ne percorreremo una parte con una traversata da Terrinca a Seravezza, un percorso poco frequentato di grande fascino.

Km 18 – D+ 800 m – Tempo 6 ore circa – Difficoltà E – Pranzo a sacco
Ritrovo ore 9,30 a Seravezza.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione o pile, giacca a vento impermeabile, cappello, guanti. 1 lt di acqua, snack e pranzo secondo necessità, zaino, bastoncini da trekking utili.

Costo: euro 20 a persona.
Partecipanti: min 8 – max 15
L’itinerario può variare secondo il meteo a giudizio della Guida.
Info e prenotazioni: messaggio Whatsapp  Cinzia 335 7515694

PRANA DA TORCIGLIANO – dom 17 dicembre

Escursione di ampio respiro che percorre i magnifici crinali del M. Prana (1.221 m) da Torcigliano alla vetta, attraverso le praterie sommitali, con panorami infiniti verso il mare.

Itinerario: dal paese di Torcigliano percorreremo sentieri e tracce che risalgono il crinale principale, per poi raggiungere la vetta del Prana attraversando le praterie sommitali. Da qui scenderemo lungo la via normale e ritorneremo al punto di partenza con itinerario ad anello, passando dalla Casa del Maestro.

Per la lunghezza dell’itinerario e il notevole dislivello iniziale l’escursione richiede allenamento alla camminata in montagna.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione, 1 lt di acqua, snack e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Km 16 – Dislivello + 1150 m – Tempo 7 ore – Difficoltà E – Pranzo a sacco

Ritrovo ore 9.30 a Torcigliano (LU)

N. min 8 persone – n. max 15
L’itinerario può essere modificato in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida. Per la lunghezza e il dislivello richiede allenamento alla salita e non è consigliata ai principianti.

Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp  Cinzia 335 7515694