Articoli

M. FIOCCA E FATONERO – sab 14 ottobre

Il Fatonero è un bosco di faggi dal nome misterioso sulle pendici del M. Fiocca, secondo le leggende abitato da spiriti, folletti e dal famigerato Linchetto. Si tratta di storie collegate ai riti dei Liguri Apuani e al loro culto degli alberi e degli spiriti tutelari delle foreste, su cui si sono sovrapposti miti latini e germanici.

Saliremo da Arni con un ripido sentiero per poi dirigerci poi al Passo Fiocca. Da qui raggiungeremo la vetta del Fiocca e il Passo Sella, superando un breve salto roccioso attrezzato. Ritorno ad Arni lungo la marmifera

Km 12 – D+ 950 m – Tempo 6 ore circa – Difficoltà E – Pranzo a sacco

Per il dislivello e la presenza di tratti esposti e rocciosi il percorso richiede buona forma fisica, piede fermo ed esperienza del terreno apuano.

Itinerario: da Arni il sentiero parte subito in ripida salita fino a Malpasso: il terreno è impervio e occorre passo fermo e buon allenamento. Dopo aver attraversato il bosco del Fatonero si procede verso la Foce Contapecore e passo Fiocca. Raggiunta la vetta del Fiocca si scende al Passo Sella e si torna ad Arni con itinerario ad anello.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, maglione, 1 lt di acqua, snack e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Ritrovo ore 9,30 ad Arni.
N. min 10 – n. max 15 partecipanti.
L’itinerario potrà essere modificato in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.
Info e prenotazioni: WhatsApp Cinzia 335 7515694

M. FIOCCA E FATONERO – sab 20 maggio

Il Fatonero è un bosco di faggi dal nome misterioso sulle pendici del M. Fiocca, secondo le leggende abitato da spiriti, folletti e dal famigerato Linchetto. Si tratta di storie collegate ai riti dei Liguri Apuani e al loro culto degli alberi e degli spiriti tutelari delle foreste, su cui si sono sovrapposti miti latini e germanici.

Saliremo da Arni con un ripido sentiero per poi dirigerci poi al Passo Fiocca. Da qui raggiungeremo la vetta del Fiocca e il Passo Sella, superando un breve salto roccioso attrezzato. Ritorno ad Arni lungo la marmifera

Km 12 – D+ 950 m – Tempo 6 ore circa – Difficoltà E – Pranzo a sacco

Per il dislivello e la presenza di tratti esposti e rocciosi il percorso richiede buona forma fisica, piede fermo ed esperienza del terreno apuano.

Itinerario: da Arni il sentiero parte subito in ripida salita fino a Malpasso: il terreno è impervio e occorre passo fermo e buon allenamento. Dopo aver attraversato il bosco del Fatonero si procede verso la Foce Contapecore e passo Fiocca. Raggiunta la vetta del Fiocca si scende al Passo Sella e si torna ad Arni con itinerario ad anello.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, maglione, 1 lt di acqua, snack e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Ritrovo ore 9,30 ad Arni.
N. min 10 – n. max 15 partecipanti.
L’itinerario potrà essere modificato in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.
Info e prenotazioni: WhatsApp Cinzia 335 7515694

PANIA E PIZZO DELLE SAETTE – Dom 21 Maggio

La Pania della Croce e il Pizzo delle Saette!
Itinerario nel cuore delle Apuane che percorre il filo di cresta dalla Pania al il Pizzo delle Saette. La salita richiede passo fermo e assenza di vertigini. La vista è spettacolare, saremo sospesi al centro delle Alpi Apuane, fra la verde Garfagnana e lontani orizzonti marini.

Km 10 – Dislivello+ 1000 m – 6 ore – Difficoltà EE, pranzo a sacco.
Escursione per escursionisti esperti, non adatta a principianti.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati comodi e adatti alla stagione, un maglione tipo “pile”, giacca impermeabile, zaino, snacks e cibo secondo necessità, 1,5 litro di acqua, bastoncini da trekking, caschetto da roccia.

Ritrovo: ore 9.30 a Piglionico.
N. partecipanti: min 8, – max 12
L’itinerario potrà essere modificato in base al meteo ad insindacabile giudizio della Guida.
Info: Cinzia messaggio Whatsapp 3357515694

M. CORCHIA, LA LIZZA DEI TAVOLINI – dom 28 maggio

Itinerario di avventura per raggiungere la vetta del Corchia (1677 m) con spettacolare tratto in parete e galleria. Vista a 360 gradi sulle Apuane e la costa tirrenica!

Per l’impegno della salita e la presenza di alcuni punti esposti il percorso è adatto ad escursionisti allenati e esperti.

Itinerario: da Levigliani raggiungeremo la traccia che porta alla Lizza ed il tratto in galleria, per poi ricongiungerci alla cresta che porta alla vetta. Ritorno con itinerario ad anello.

Km 12 – D+ 1000 – Tempo 6 ore circa – Difficoltà EE – Pranzo al sacco.

Ritrovo ore 9,00 a Seravezza, parcheggio del Palazzo Mediceo –  9,30 Levigliani

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione, 1.5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Partecipanti: min. 8 – max 12

L’itinerario potrà variare in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.
Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp Cinzia 335 7515694

RULLO DI TAMBURA!!! – Traversata Tambura, dom 7 Aprile

Il M. Tambura (1.895 m) è la seconda cima delle Apuane raggiungibile dal versante marittimo percorrendo la stretta Valle del Frigido, in un ambiente severo e spettacolare.
I versanti delle montagne sono ripidissimi, rocciosi, percorsi dalle Vie di Lizza dalle pendenze vertiginose usate dai cavatori per trasportare a valle i blocchi di marmo. Qui si trova anche la famosa Via Vandelli, strada costruita nel 1700 per unire Modena a Massa.
E’ un ambiente unico al mondo.

Itinerario: da Resceto risaliremo la Lizza del Padulello fino le cave della Focolaccia, quindi percorreremo la cresta della Tambura. Dopo una sosta al Rif. Conti scenderemo la Via Vandelli per tornare al punto di partenza con percorso ad anello.

Il percorso è molto impegnativo per il dislivello notevole e concentrato nella prima parte e lunghezza dell’itinerario. E’ necessario allenamento alla salita, piede fermo e assenza di vertigini.

Ritrovo: Resceto ore 9.00
14 – D+ 1400 m – Tempo 7-8 ore – Difficoltà EE
Pranzo a sacco o al rif. Conti (necessaria prenotazione)

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione, 1,5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

 Partecipanti: min. 8- max 12
L’itinerario potrà essere modificato a giudizio della Guida in base alle condizioni meteo.
Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp Cinzia 335 7515694

IL MAGNIFICO SUMBRA – sab 13 maggio

La salita al Sumbra (1.764 m slm) è una delle escursioni più belle e spettacolari delle Apuane, un itinerario imperdibile in ambiente magnifico. Il percorso è molto vario fra faggete, praterie di alta quota, creste erbose sospese fra il cielo e il mare, pareti rocciose vertiginose e panorami infiniti.

Itinerario: da Vianova (sopra Careggine) seguiremo la strada bianca che sale attraverso un’ombrosa faggeta fino a un improvviso punto panoramico sulle Panie e Trefiumi: il colpo d’occhio è spettacolare. Il percorso prosegue superando un breve tratto roccioso con vista sull’impressionante parete sud del Sumbra, e quindi lungo l’ampio crinale dei prati sommitali fino alla vetta. Ritorno per lo stesso itinerario.

Km 11 – Dislivello+ 800 m – Tempo 6 ore circa – Difficoltà E – Pranzo al sacco.

Ritrovo 10.00 a Vianova (LU).

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione, 1,5 lt di acqua, pranzo a sacco, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

 Numero partecipanti: min 10 – max 15
L’itinerario potrà variare in base al meteo a giudizio della Guida.
Info e prenotazioni: messaggio Whatsapp Cinzia 335 7515694

RULLO DI TAMBURA!!! – Traversata Tambura, dom 2 Aprile

Il M. Tambura (1.895 m) è la seconda cima delle Apuane raggiungibile dal versante marittimo percorrendo la stretta Valle del Frigido, in un ambiente severo e spettacolare.
I versanti delle montagne sono ripidissimi, rocciosi, percorsi dalle Vie di Lizza dalle pendenze vertiginose usate dai cavatori per trasportare a valle i blocchi di marmo. Qui si trova anche la famosa Via Vandelli, strada costruita nel 1700 per unire Modena a Massa.
E’ un ambiente unico al mondo.

Itinerario: da Resceto risaliremo la Lizza del Padulello fino le cave della Focolaccia, quindi percorreremo la cresta della Tambura. Dopo una sosta al Rif. Conti scenderemo la Via Vandelli per tornare al punto di partenza con percorso ad anello.

Il percorso è molto impegnativo per il dislivello notevole e concentrato nella prima parte e lunghezza dell’itinerario. E’ necessario allenamento alla salita, piede fermo e assenza di vertigini.

Ritrovo: Resceto ore 9.00
14 – D+ 1400 m – Tempo 7-8 ore – Difficoltà EE
Pranzo a sacco o al rif. Conti (necessaria prenotazione)

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti adatti alla stagione, maglione, 1,5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

 Partecipanti: min. 8- max 12
L’itinerario potrà essere modificato a giudizio della Guida in base alle condizioni meteo.
Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp Cinzia 335 7515694

CINTURA DEL PROCINTO E CRESTA DEL NONA – Sab 11 Marzo

Procinto e Nona sono due vette iconiche delle Apuane, famose per le loro pareti vertiginose e frequentate da scalatori e escursionisti.
Il nostro itinerario, bello ed impegnativo, concatena sentieri e tratti fuoritraccia. Dalla Foce delle Porchette raggiungeremo la vetta del Nona e ne percorrremo la cresta fino alla Foce del Matanna. Poi raggiungeremo la cintura del Procinto passando sotto la parete strapiombante del Nona. Non mancheranno panorami, tratti su roccette, e tanto dislivello!!!

Ritrovo: Stazzema (LU) ore 9,30.
Km 11 – D+ 1100 – Tempo 6 ore circa – Difficoltà EE – Pranzo al sacco.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, abbigliamento a strati adatto alla stagione, 1.5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, guanti, pila frontale, bastoncini da trekking.

Costo 20 euro a persona.
Numero persone: min. 8 – max 12
L’itinerario potrà variare a giudizio della guida in base alle condizioni meteo.
Info e prenotazioni: Whatsapp Cinzia 335 7515694

IL PRANA DAL SENTIERO DEI TEDESCHI – Sab 4 febbraio

Il Prana è la montagna più meridionale delle Apuane, facilmente raggiungibile dai paesi pedecollinari. Il nostro itinerario percorre un’esile traccia che sale fra costoni rocciosi appena sotto la cima, e richiede passo fermo e assenza di vertigini. Se il meteo lo consente dalla vetta potremo ammirare infiniti orizzonti marini, le isole dell’arcipelago toscano e la Corsica.

Itinerario: da Metato seguiremo il sentiero che ci porta alle pendici del Prana, per poi risalire i crinali fuoritracci e il sentiero dei tedeschi fino alla vetta. Ritorno con itinerario ad anello.

Km 12 – D+ 900 m – ore 6 – Difficoltà EE – Pranzo a sacco

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, 1 litro di acqua, snacks e pranzo secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, bastoncini da trekking.

Ritrovo ore 9,30 a Metato (LU), piccolo paese sopra Camaiore.
Costo di partecipazione 20 euro a persona.
L’itinerario può essere modificato in base alle condizioni meteo a giudizio della Guida.
Per la lunghezza e il dislivello richiede allenamento alla salita.

Info e prenotazioni: messaggio WhatsApp 3357515694

CRESTE FUORITRACCIA: GEVOLI, GABBERI E LIETO – Sab 18 Febbraio

Le Creste del Sud.
Anche le vette più facili possono diventare interessanti, se si scelgono itinerari fuoritraccia!
Cammineremo lungo il filo delle creste dei Pilastri di Setriana, fino a ricongiungerci al sentiero che porta alla vetta del M. Gabberi, uno dei migliori punti panoramici delle Apuane.
Scenderemo poi alla Foce di Farnocchia per percorrere la cresta del M. Lieto, un divertente itinerario con facili passaggi su roccette. Ritorno con itinerario ad anello.

Ritrovo: Casoli di Camaiore (LU) ore 9,30.
Km 14 – D+ 1200 – Tempo 6 ore circa – Difficoltà EE – Pranzo al sacco.

Cosa vi occorre: scarpe da trekking, vestiti a strati adatti alla stagione, maglione, 1.5 lt di acqua, snack secondo necessità, zaino e giacca a vento/impermeabile, guanti, pila frontale, bastoncini da trekking.

Costo 20 euro a persona.
Numero persone: min. 8 – max 12
L’itinerario potrà variare a giudizio della guida in base alle condizioni meteo.
Info e prenotazioni: Whatsapp Cinzia 335 7515694